La postura nella corsa…

La postura, ma cosa si intende per postura nella corsa? E’ un concetto complesso, composto da tanti piccoli elementi, ognuno dei quali collabora per la gestione del movimento.

Per postura (in corsa) non si intende qualcosa di esteticamente bello, ma qualcosa di funzionale, qualcosa che permetta di trasferire in avanzamento la maggior parte dell’energia che produciamo in termini di forza, di elasticità, ecc.

Se l’energia che spendiamo per muovere la “macchina corpo” è quantificabile in 100, una corretta postura fa si che quest’energia venga (quasi) tutta tramutata in velocità, quindi in performance. Più la postura sarà “sbagliata” e più unità di energia verranno utilizzate per “stabilizzare”.

E’ importante perciò costruire una struttura stabile in grado di non spezzare le linee di trasmissione di forza.

In parole povere il nostro sistema muscolare e scheletrico, deve riuscire a mantenersi saldo, reattivo ed elastico, per garantire la giusta distribuzione delle energie.

Il core in questo contesto deve fungere da “centralina di controllo” in cui tutti gli impulsi provenienti da sopra e da sotto siano ben coordinati tra loro e soprattutto abbiano un’attivazione consequenziale.

Il core e la sua capacità di attivazione in una situazione dinamica e non solo statica, assumono un doppio ruolo: quello “classico” di stabilizzatore e quello di punto nevralgico del sistema posturale; la centralina in grado di registrare gli impulsi e restituirli per generare continuità di movimento.

See you soon!